Casa efficiente e rinnovabile

Si chiama “Casa efficiente e rinnovabile” ed è un form che nasce per aiutare tutti coloro che vorrebbero installare le energie rinnovabili.

In Italia ogni famiglia consuma mediamente circa 1,3 mtep/anno, per una spesa media annua di circa 1.600 euro per il consumo energetico, infatti il settore immobiliare è responsabile di un utilizzo di quasi 34 Milioni tonnellate, quasi il 29% dei consumi nazionali.

Siamo di fronte alla necessità di ridurre al più presto e il più possibile le emissioni di anidride carbonica in atmosfera.

Casa efficiente e rinnovabile

Il cambiamento climatico è già in atto e gli scienziati di tutto il mondo ci dicono che la principale causa sono le attività umane che bruciano i combustibili fossili e liberano in atmosfera gas a effetto serra come l’anidride carbonica. Per ridurre le emissioni di CO2 si devono trasformare tutti i settori, come il nostro sistema energetico, passando da impianti che dipendono dall’utilizzo di energie fossili ad impianti che utilizzano fonti rinnovabili.

A tal fine WWF Italia ha deciso di aprire uno sportello di consulenza energetica “Casa efficiente e rinnovabile” al fine di chiedere consigli utilizzando un apposito form su come rendere la propria casa o il condominio più efficienti e installare le rinnovabili, ma anche per indicare eventuali problemi riscontrati nell’installazione degli impianti.

L’obiettivo che l’organizzazione si è posta con la campagna “GenerAzione Clima” è quello di ridurre almeno del 30% le emissioni dei gas serra in Italia entro il 2020.

La sfida, promossa a livello internazionale dal WWF, concorrerebbe alla salvaguardia del 20-30% delle specie che sono a rischio di estinzione a causa dei cambiamenti climatici e alla riduzione degli impatti sull’uomo.

Casa efficiente e rinnovabile

Sono tanti i piccoli accorgimenti che ognuno di noi può cercare di attuare nella propria quotidianità.

Il WWF ci da qualche consiglio per iniziare a muovere i primi passi verso il risparmio e una vita più consapevole e sostenibile:

  • Spegnere televisori, computer e altri dispositivi elettronici quando non sono in uso.
  • TV, lettori DVD, impianti stereo e computer usano ancora tra il 10% e il 60% di energia anche quando sono in ‘stand by’.
  • Il costo dell’illuminazione può arrivare fino al 15% della bolletta elettrica.
    È possibile ridurre la quantità di energia per illuminare la vostra casa e il vostro ufficio installando lampadine a basso consumo energetico e poi, ovviamente, bisogna spegnere le luci quando non sono in uso.
  • Impostare la temperatura del sistema di riscaldamento un po’ più basso fa risparmiare energia. A volte indossare un maglione in più fa stare più caldi e fa risparmiare sulle bollette del riscaldamento invece di sentire la necessità di andare in giro in T-shirt tutto l’anno quando si è in casa.
  • Se non puoi fare a meno del condizionatore, almeno metti una temperatura ragionevole. Oltretutto, limitare lo scarto tra la temperatura esterna e quella interna ti aiuta a non ammalarti.
  • I sistemi idrici pubblici richiedono un sacco di energia per purificare e distribuire l’acqua alle famiglie così,risparmiare acqua ci fa anche ridurre le emissioni di gasa effetto serra.
  • Se puoi utilizza un PC portatile, consuma cinque volte in meno del fisso.
  • Utilizzala lavatrice o la lavastoviglie solo a pieno carico e selezionai programmi di risparmio energetico.
  • Fare lavori di efficienza in casa, quindi integra il risparmio e l’uso efficiente di energia con l’autoproduzione, se puoi.